martedì 3 gennaio 2017

Il fascino del brivido Vs il fascino dell'ibrido

Da circa un mese sto guidando una nuova auto. L'Idea ha finito di assolvere ai suoi compiti di mezzo di trasporto del sottoscritto e sono passato ad altro; completamente nuovo e totalmente diverso.
Dal 24 novembre possiedo e guido una Toyota Auris TS Hybrid (TS sta per Touring Sports che vuol dire famigliare, ndr).
Ebbene si, sono passato ad un'auto ibrida facendo un passo avanti verso il futuro dei veicoli su ruota. Le auto del futuro non inquinano (o inquinano poco) e sono efficienti. Un motore (quello elettrico) con un rendimento fino al 90% deve giustamente prendere il posto di uno che spreca il 70% del suo potenziale (quello termico). I veicoli ibridi sono comunque dotati di un motore a benzina, che lavora insieme a quello eletrrico, quindi non sono ancora full electric e quindi a emissioni 0. Ma è un passo avanti, e secondo me non piccolo, verso il futuro.
Non appena ho iniziato a parlarne con gli amici mi sono arrivati subito addosso i dubbi e le perplessità che frenano le persone all'acquisto di un'auto del genere. Ecco un dialogo che in realtà non c'è mai stato, ma che è composto dai mille confronti avuti con altre persone in questo periodo. Buona lettura.
"Ho deciso di cambiare macchina"
"Davvero? Molli l'Idea?"

"Si, 10 anni, 220mila km. Penso abbia fatto il suo dovere fino in fondo"
"Hai ragione, ci sta. E che macchina prendi?"

"Una Toyota Auris famigliare, ibrida"
"Ibrida? a metano vuoi dire... o GPL?"

"No, ibrida. Motore a benzina e motore elettrico che lavorano insieme"
"Elettrico?? Fighissimo! Quindi decidi tu quando andare elettrico e quando benz... fino a cinquant... No, come funziona?"

"Ha due motori che lavorano combinati e gestiti da una centralina che decide lei quando usare uno, l'altro o tutti e due. Così risparmi carburante e inquini meno"
"Interessante. Ma quando sei in elettrico come fai con le marce?"

"Niente marce, ha il cambio automatico"
"Cosa?! Ma dai... vuoi mettere il gusto ed il piacere di cambiare le marce? quando sei lì sotto la curva che scali, il motore sale di giri ed esci dalla curva scaricando tutti i cavalli del tuo motore"

"Beh in realtà, con questa macchina hai sempre la marcia giusta per accellerare. Basta premere a fondo il pedale del gas e senti il motore cantare mentre rimani incollato al sedile"
"Ah"

"Eh si, ha tre mappature che gestiscono cambio e utilizzo dei due motori. Se imposti quella sportiva (power mode, ndr) la senti quasi scapparti da sotto il sedere. Anche perchè il motore elettrico ha la coppia massima fin da subito e lo senti proprio il colpo dell'accellerazione non appena premi il pedale. Poi ti dirò il cambio automatico, nel traffico è davvero una figata. Non hai il continuo premere e mollare la frizione, mettere in folle, rimettere la prima, non togliere la prima e tenere la frizione premuta"
"Si in effetti in mezzo al traffico, probabilmente il cambio automatico aiuta, hai ragione"

"Poi quando in autostrada, ma anche in un tratto sgombro di strada extraurbana, azioni il cruise control, la fatica del lungo viaggio non sai nemmeno cosa sia"
"No beh... allora tanto vale che smetti di guidare! Non hai il cambio non devi dare gas, che prendi la macchina a fare. Vai in treno allora"

"Tu non hai idea di quanto sia molto meno stressante un viaggio senza dover per forza tenere un piede premuto sull'accelleratore di continuo. E comunque, stiamo parlando di una macchina che nasce per inquinare e per consumare meno. Mantenere di conseguenza la velocità la più costante possibile gioca assolutamente a favore di questi obiettivi. Quando ho deciso di prendere l'Auris ibrida, volevo avere una macchina ecologica. Nella mia vita cerco di attuare quelle buone pratiche per preservare l'ambiente che mi circonda e mi sembrava giusto farlo anche nel modo di muovermi quotidiano"
"Si, ok. Però vuoi mettere il fascino del brivido di un'auto sportiva?"

"E tu rimarrai stupito, invece, dal fascino dell'ibrido"

Il signor Bonacini posa con fierezza di fianco a una Toyota #AurisTS ibrida. Non una qualsiasi: è quella che ha appena ritirato dalla nostra concessionaria di Carpi.

3 commenti:

  1. Ciao Fede sono d'accordo , io infatti vorrei comprare la Kia Niro ........

    RispondiElimina
  2. Compagno Fede, dillo che eri indeciso fra l'Auris e l'Honda Civic, che a tecnologia non scherza! ;) mi congratulo con te. Se non avessi deciso di comprar casa avrei preso anche io una segmento C a metano o ibrida... Paolo Tamagnini

    RispondiElimina